Seleziona una pagina

Tradire o non tradire? Questo è il problema. Un problema che in realtà qualche donna si pone, e qualcun’altra no: il motivo è dovuto al fatto che – mai come in questo caso – ogni mondo NON è paese. In altre parole, non tutte le donne tradiscono, e non tutte lo fanno con maggiore frequenza. Da questo punto di vista, dunque, ti potranno interessare una serie di dati e di statistiche sui tradimenti femminili e sui paesi che si dimostrano più affezionati alla pratica del cheating!

Cominciamo con alcuni dati interessanti: le donne irlandesi battono tutte le altre! Secondo i sondaggi, infatti, le donne dell’Irlanda vantano il record di tradimenti ai danni dei propri mariti, soprattutto per via dell’età media molto bassa delle coppie sposate (di circa 30 anni). Dalle ricerche è stato evidenziato che il tradimento scatta poco dopo oltre i 3 anni di matrimonio, dunque ad un’età media di 33 anni.

Al secondo posto, invece, troviamo le donne svedesi: la Svezia vanta una cultura notoriamente più aperta verso la sessualità, anche se comunque dimostra di essere leggermente meno “libertina” dell’Irlanda. Qui, infatti, le donne tradiscono dopo circa 4 anni di matrimonio, e ad un’età media di 37 anni.

Il terzo paese traditore della nostra lista è il Regno Unito, con una media di 4,5 anni dopo il matrimonio: anche se qui i matrimoni avvengono prima (a circa 29 anni), le donne inglesi si dimostrano un pelo più affidabili rispetto alle irlandesi e alle svedesi. Dopo troviamo la Norvegia, che tradisce dopo circa 5 anni di matrimonio, e la Francia, a completare la nostra top five con i tradimenti dopo quasi 6 anni di matrimonio. E l’Italia? Sorprendentemente troviamo il nostro Paese in fondo alla classifica. Stando ai sondaggi, infatti, le donne italiane tradiscono in media dopo circa 7 anni di matrimonio!